15 Giugno 2024
Italia

Al via il primo Salone del vino di Torino

La Giunta Comunale ha approvato la prima edizione del ‘Salone del vino di Torino 2023’ riconoscendone l’interesse pubblico. Il ‘Salone’ – organizzato dall’Associazione di Promozione Sociale Klug e patrocinato dalla Città di Torino – rappresenta infatti un omaggio alla terra e all’attività vitivinicola piemontese e sarà ospitato in quattro luoghi simbolo di Torino: Museo del Risorgimento, Cavallerizza Reale, Palazzo Birago e Palazzo Cisterna che, per l’occasione, si trasformeranno in un grande salone espositivo diffuso di produttori, consorzi ed enoteche regionali dove il pubblico potrà incontrare i vignaioli piemontesi e degustare le loro eccellenze.

Saranno molteplici le attività proposte tra cui la presentazione delle cantine piemontesi, degustazioni, cene e masterclass, per far conoscere e approfondire i migliori terroir della regione con le sue migliaia di etichette oltre a un palinsesto OFF diffuso dal centro alle periferie. Un’intera settimana dedicata al vino che inizierà il 28 febbraio per terminare il 6 marzo. In calendario oltre 100 appuntamenti in più di 60 location, dove i protagonisti saranno i produttori, i ristoranti, le piole, le enoteche, gli artisti, gli scrittori, le masterclass, le cene, le degustazioni e tanto spettacolo.

“Si tratta – affermano Paolo Chiavarino e Mimmo Carretta, rispettivamente assessori al Commercio e ai Grandi Eventi – di un evento che aspira ad assumere una rilevanza nazionale e internazionale oltre a rappresentare la produzione vitivinicola dell’intero Piemonte. Una nuova manifestazione rivolta non solo ai torinesi, ma che vuole diventare elemento di attrazione turistica e di richiamo per professionisti del settore vinicolo e gastronomico. Il Salone – concludono gli assessori – si presenta come un insieme ricco e articolato di attività culturali, di promozione turistica ed economica del territorio piemontese che vede la presenza di attività di somministrazione svolte in spazi privati e all’interno di edifici pubblici destinati normalmente ad attività istituzionali o museali’.

Per l’occasione, infatti, il Museo del Risorgimento si trasformerà in uno spazio espositivo che accoglierà una selezione di oltre 50 produttori piemontesi e un’area ospiti che vedrà protagoniste grandi cantine da tutta Italia. Alla Cavallerizza Reale, dove sono attese più di 80 aziende vitivinicole, saranno ospitati i consorzi e le enoteche regionali di tutto il Piemonte ed è inoltre prevista un’area interamente dedicata ai vini naturali.

Peculiarità di questa prima edizione sarà ‘l’Arena dei dibattiti’ con il suo ricco programma di presentazioni e degustazioni del mondo del vino. Nell’area esterna del Cortile della Corte Mosca, inoltre, saranno proposte prelibatezze del tenitorio. Palazzo Birago e Palazzo Cisterna, invece, saranno uniti in un unico evento e da un unico filo conduttore: Palazzo Birago diventerà, infatti, la ‘Dimora delle Grandi Masterclass’ con degustazioni di grandi cantine. A Palazzo Birago si svolgeranno anche dibattiti e approfondimenti in cui si affronteranno i temi della sostenibilità, dell’innovazione, dei cambiamenti climatici, dell’enoturismo e del futuro nel mondo del vino. Infine, da Palazzo Birago, si proseguirà il percorso con un itinerario guidato nello splendido Palazzo Cisterna e nel suo cortile per offrire l’opportunità di visitare le sue sale auliche e degustare alcune delle eccellenze Torino DOC.