12 Luglio 2024
Italia

Trento. Borderline di Ele Perbacco: la nuova mostra a Torre Mirana

Torre Mirana è pronta ad accogliere una nuova mostra. Da venerdì 3 a domenica 12 febbraio, lo spazio espositivo ospiterà la mostra Borderline dell’artista trentina Eleonora Buselli, in arte Ele Perbacco, che sarà presente in occasione dell’inaugurazione di sabato 4 alle ore 11 e per tutta la durata dell’esposizione.

Tutti i giorni, dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19, a eccezione del lunedì in cui è prevista la chiusura della sede, sarà possibile ammirare opere appartenenti a differenti linguaggi espressivi. Nel tentativo di rendere visibile l’invisibile e invitando il fruitore ad andare al di là della tela, l’artista si misura con l’arte del collage, analogico e digitale, con il potere comunicativo delle immagini e con le sue più recenti ricerche nel campo della fiber art. Alle creazioni contenenti strisce di immagini che si alternano e danno vita a tessuti palpitanti, si affiancano quadri in cui domina il filo di lana rossa, che, tridimensionale, esce dal confine fisico della cornice per andare oltre la materia. Buselli, più che l’estetica fine a se stessa, indaga l’ambiente in cui si inseriscono le sue creazioni e il messaggio che veicolano, concentrandosi sul tema dell’identità e della figura femminile, restituendo ai visitatori poesie visive del proprio universo emotivo. L’ingresso alla mostra è gratuito e non occorre la prenotazione.

Classe 1987, Buselli si è diplomata all’Istituto d’Arte di Trento nel 2006, laureandosi successivamente in sociologia nel 2011 e proseguendo il percorso di studi all’associazione culturale professionale di arteterapia Artea di Bolzano, con una tesi sulle potenzialità terapeutiche degli origami. Alle ricerche nel campo dell’arte visiva, affianca la produzione poetica pubblicando, insieme al poeta Antonio Nazzaro, Diario amoroso senza date, oltre a realizzare le immagini di copertina per diverse antologie poetiche in Italia e America Latina. Gestisce laboratori artistici interattivi nel campo dell’arteterapia e dall’inizio dell’anno inizierà l’attività di docente formatrice di arteterapia nelle scuole Artedo di tutta Italia.