Quali musei visitare ad Amsterdam: 5 migliori

Vuoi sapere quali musei visitare ad Amsterdam? Vuoi capire quali sono i più interessanti in assoluto?

Niente paura perché in questo articolo ti parlo dei 5 musei più interessanti da visitare ad Amsterdam. Ecco cosa scoprirai:

  • La storia di ciascuna museo e cosa ospita.
  • Perché interessante e perché vale la pena visitarlo.
  • Costi e altre info utili per la visita.

Rijksmuseum

Iniziamo parlando del museo più importante dei Paesi Bassi, il Rijksmuseum. Il museo situato nel quartiere dei musei della capitale olandese, viene fondato all’Aia nel 1800, ma viene trasferito ad Amsterdam nel 1808.

Nel 1863, Pierre Cuypers viene incaricato di creare una nuova sede per il museo, che apre ufficialmente nella sua forma attuale nel 1885.

Il Rijksmuseum possiede la più grande collezione di dipinti del Secolo d’Oro olandese, tra cui i capolavori La ronda di notte di Rembrandt e La lattaia di Vermeer. È anche considerato uno dei 10 migliori musei del mondo.

Se vuoi vedere alcune delle opere più importanti della storia olandese, allora una visita al Rijksmuseum è d’obbligo.

Museo Van Gogh

E adesso parliamo del Van Gogh Museum, dedicato al famoso pittore olandese Vincent Van Gogh. Il museo è stato fondato nel 1973 e nel 1999 è stata aggiunta una nuova ala progettata da Kishō Kurokawa

Il Van Gogh Museum ospita la più grande collezione di opere di Van Gogh, tra cui il famoso dipinto dei Girasoli, I mangiatori di patate e La camera di Vincent Van Gogh.

Oltre ai dipinti, ospita oltre 500 disegni e 700 lettere scritte dall’artista.

Se vuoi saperne di più sulla vita e sullo sviluppo di Van Gogh come artista, una visita a questo museo è d’obbligo.

Stedelijk Museum

Lo Stedelijk Museum di Amsterdam, spesso chiamato “Stedelijk”, ha una ricca storia di oltre 130 anni. Fondato nel 1874, iniziò come piccolo museo all’interno del Rijksmuseum prima di trasferirsi nella sua sede attuale nel 1895. Oggi vanta una collezione di arte moderna e contemporanea e di design, tra cui opere di artisti come Pablo Picasso, Andy Warhol e Yves Klein.

La singolare forma triangolare dello Stedelijk lo rende facilmente riconoscibile sulla Museumplein e la struttura del museo incorpora sia elementi storici – come l’ingresso vittoriano originale – sia eleganti aggiunte moderne, come la famosa estensione a forma di vasca da bagno nota come “Bathtub” Una visita allo Stedelijk permette ai visitatori di comprendere l’evoluzione dell’arte nel XX e XXI secolo, rendendolo una meta imperdibile per gli amanti dell’arte.

La Casa di Anne Frank

La Casa di Anna Frank, situata ad Amsterdam, è un museo e un memoriale dedicato alla diarista ebrea Anna Frank. L’edificio era in origine il nascondiglio in cui Anne e la sua famiglia vissero in segreto durante l’Olocausto prima di essere catturati dai nazisti.

Il museo offre ai visitatori uno sguardo approfondito su questo potente evento storico attraverso manufatti personali, fotografie e mostre interattive. Il museo comprende anche una mostra sulle altre vittime della persecuzione durante la Seconda Guerra Mondiale. L’allestimento del museo permette ai visitatori di sperimentare gli angusti alloggi e l’annesso nascosto in cui Anne scrisse il suo famoso diario.

Anche prima di visitare il museo, è possibile rendersi conto del significato dell’edificio, che è contrassegnato da una fila di migliaia di candele poste dagli ex visitatori in segno di commemorazione. La Casa di Anne Frank offre un’esperienza cupa ma importante per chiunque voglia saperne di più su questo periodo buio della storia.

Rembrandthuis

Il Rembrandthuis, situato ad Amsterdam, era l’ex casa e studio del pittore olandese Rembrandt van Rijn. La casa fu costruita nel 1606 e Rembrandt vi abitò dal 1639 al 1658. Solo nel 1911 l’edificio fu trasformato in un museo dedicato alle opere di Rembrandt, con molti dei suoi dipinti e incisioni donati da collezionisti. Oltre alle opere di Rembrandt, il museo presenta anche lavori dei suoi studenti e di artisti contemporanei. L’edificio stesso è strutturato come una tradizionale residenza di Amsterdam del XVII secolo, con esposizioni dislocate nelle varie stanze e piani della casa. Uno dei punti forti del Rembrandthuis è l’opportunità di vedere lo studio di Rembrandt nel suo stato originale, conservato con mobili e opere d’arte d’epoca. Per gli appassionati di Rembrandt o dell’arte olandese del Secolo d’Oro, una visita al Rembrandthuis è una tappa obbligata ad Amsterdam.

Scheepvaartmuseum

Lo Scheepvaartmuseum di Amsterdam, noto anche come Museo Nazionale Marittimo, trae le sue origini da un deposito navale reale fondato nel 1656. Oggi, la sua collezione abbraccia la storia marittima dall’epoca precoloniale ai giorni nostri, includendo opere rinomate come i dipinti a olio del 17° secolo del pittore marino olandese Willem van de Velde e una replica a grandezza naturale della nave delle Indie Orientali Amsterdam del 18° secolo. Il museo è strutturato attorno a un cortile centrale che ospita le navi storiche, mentre le gallerie si diramano per esporre manufatti marittimi e opere d’arte. I visitatori possono anche assistere a dimostrazioni di mestieri tradizionali come la costruzione di corde ed esplorare mostre interattive che includono repliche digitali delle navi dello Scheepvaartmuseum. Se sei interessato alla storia olandese o se vuoi semplicemente passare una giornata interessante, lo Scheepvaartmuseum offre una finestra unica sul passato marittimo del paese.