Cresce interesse per Istituti tecnici, Liceo rimane in testa alle scelte delle studentesse e degli studenti valdostani

In linea con i dati nazionali, cresce l’interesse dei giovani valdostani per gli Istituti tecnici, mentre i Licei restano in testa nelle preferenze delle studentesse e degli studenti della regione. E’ quanto emerge dai dati sulle iscrizioni on line per l’anno scolastico 2022/2023. In particolare, la scelta del Liceo ha riguardato il 50% delle preiscrizioni (era il 51,1% nel 2021/2022). Gli istituti tecnici sono stati scelti dal 29,3% degli studenti (27,2% nel 2021/2022), quelli professionali dal 13.1% (14,4%), mentre i percorsi di Istruzione e Formazione Professionale (IeFP) dal 7,6% (7,3%).

La Sovraintendente agli studi, Marina Fey, precisa che “nell’ambito dei licei il numero maggiore di iscrizioni si concentra allo scientifico (17,8%), con un lieve calo rispetto allo scorso anno (18,5%). Il Classico passa dal 5% al 4,4%, così come il Liceo delle scienze umane registra un calo di iscrizioni: dal 12,1% al 9,8%. Da segnalare, invece, un incremento al Liceo Linguistico, dal 9,4% al 9,9%, all’Artistico, dal 4,5% al 6,4% e al Musicale, dall’1,5% all’1,7%”.

Trend in crescita, anche a livello regionale, per quanto riguarda gli Istituti tecnici. In particolare, il settore tecnologico sale al 18% delle scelte, dal 17% di un anno fa, mentre il settore economico passa dal 10,3% all’11,3%. L’interesse per gli Istituti professionali cala al 13,1% rispetto al 14,4% dello scorso anno, anche se si registra un lieve aumento di iscrizioni ai corsi di istruzione e formazione professionale – IeFP (dal 7,3% al 7,6%).

Alla luce dei dati evidenziati, l’Assessore all’Istruzione, Luciano Caveri, sottolinea “l’importanza di continuare a investire nelle attività di orientamento, in collaborazione con il Dipartimento Politiche del lavoro e della formazione, per indirizzare i giovani verso scelte consapevoli che valorizzino il percorso formativo di ogni studente e rispondano ai bisogni del territorio”.