La consulenza finanziaria

Il consulente finanziario è colui che si occupa di analizzare e studiare tutti i meccanismi di tipo finanziario e, similmente, offrire una vera e propria consulenza ai propri clienti su tutte quelle che sono le più valide alternative di investimento, dialogando con il cliente ed illustrando lui i vantaggi, i rischi e i costi che le varie alternative proposte dai differenti istituti di credito e banche d’affari. Azimut Direct ti consente di avere sempre consulenze esperte e snelle, utili per la risoluzione di tutti i tuoi problemi finanziari. Il consulente può di fatto essere abilitato all’offerta al di fuori della sede, può lavorare per una sola impresa di investimento agendo in veste di “agente collegato” per valorizzare e vendere i prodotti e i servizi finanziati, orientati alla raccolta del risparmio. Quella del consulente è la figura nei confronti della quale le diverse società abilitate devono riporre fiducia. Esiste anche la figura del consulente finanziario autonomo, capace di svolgere operazioni di consulenza o all’interno di una società di consulenza finanziaria, scegliendo i prodotti sul mercato e facendo garantire al risparmiatore un’assistenza valida ed esperta.

Le attività e la competenze

In primissimo luogo, un buon consulente finanziario raccoglie informazioni su diversi fattori legati al mercato sia finanziario che monetario, deve aggiornarsi sui prodotti proposti dalla società ed aggiornarsi continuamente sulla creazione e l’ampliamento del portafoglio clienti.  Il consulente deve saper individuare i canali di promozione più adeguati per reperire i possibili clienti, deve presentarsi a questi sulla base di regole comportamentali stabilite dalla consob e svolgere una puntuale attività di promozione e informazione dei prodotti finanziari nei confronti dei propri clienti. Per di più il consulente deve pianificare e sviluppare i contatti commerciali utili per la creazione e la crescita del portafoglio dei propri clienti e rendere controllati e duraturi nel tempo i rapporti commerciali con i propri clienti per il raggiungimento degli obiettivi previsti.

I comportamenti professionali

I comportamenti di base che deve sviluppare un buon consulente riguardano l’accuratezza nell’operare con puntualità e precisione minimizzando gli errori e garantendo massima attenzione ai risultati del lavoro. Un’altra qualità indispensabile per un buon consulente è quella dell’affidabilità, perché deve essere capace di dimostrare continuamente di saper agire nel rispetto dell’etica e di essere irreprensibili, costruendo un clima di fiducia tale da far sentire valorizzati i clienti. Infine il consulente deve essere molto adattabile e saper modificare i propri comportamenti sulla base dei vari schemi mentali presenti e in funzione dei diversi contesti lavorativi. La presenza di un pensiero analitico è quanto mai fondamentale, perché implica una scomposizione dei problemi in elementi costitutivi, analizzando le relazioni e le sequenze. La carriera di consulente finanziario cambia sulla base dell’ambiente in cui si lavora, perché se lavora come dirigente o agente per una qualsiasi società abilitata è ben diverso che lavorare in una società di consulenza dove ha l’opportunità di perseguire una strada di carriera interna. Con questa professione è possibile raggiungere posizioni apicali altissime, remunerative. Scegliere una buona consulenza ti fa crescere sia come cliente che come imprenditore, basta fare la scelta più ponderata possibile.