L’Europa del calcio si fa in tre: più sfide continentali

Gli appassionati di calcio europeo avranno più sfide continentali da seguire. Infatti dopo oltre 20 anni tornano ad essere tre le Coppe europee per club. A partire dalla prossima stagione la Uefa introdurrà l’Europa Conference League, che affiancherà la Champions League e l’Europa League. E gli operatori della scommesse sportive si stanno organizzando, così come è possibile notare su www.babibet.net, attento a tutte le competizioni calcistiche e non solo.

Corposa la lista delle squadre che parteciperanno al torneo. Infatti saranno 184, di cui almeno una per ognuna delle 55 federazioni Uefa e 46 provenienti dalla Champions League o dall’Europa League. Prima della fase a gironi ci saranno tre turni di qualificazione e un turno di spareggio, suddiviso in un percorso principale e uno Campioni, riservato alle squadre che provengono dal percorso Campioni di UEFA Champions League e UEFA Europa League.

Nessuna squadra si qualifica direttamente per la fase a gironi, ma le 32 squadre che vi prenderanno parte saranno così distribuite: 17 squadre provenienti dal percorso principale di Europa Conference League; 5 squadre provenienti dal percorso Campioni di Europa Conference League; 10 squadre eliminate agli spareggi di Europa League.

È in programma una fase ad otto gironi da quattro squadre, seguita dagli spareggi per la fase ad eliminazione diretta, gli ottavi di finale, i quarti di finale, le semifinali e la finale. Le otto vincitrici dei gironi si qualificano agli ottavi. Le otto seconde classificate nei gironi e le terze classificate nei gironi di Europa League giocano invece gli spareggi per la fase ad eliminazione diretta, che portano agli ottavi di Europa Conference League.

Prima finale il 25 maggio 2022 presso la National Arena di Tirana. Lo stadio non ha mai ospitato prima finali ed è stato inaugurato nel novembre 2019 con la sfida delle qualificazioni europee tra Albania e Francia.

La Conference League si disputa il giovedì in contemporanea con l’Europa League mentre la finale si giocherà una settimana dopo quella di Europa League, in programma a Siviglia il 18 maggio 2022. Le partite delle due competizioni si giocheranno in due fasce orarie: 18.45 (non più 18.55) e 21. La competizione avrà inizio nella stagione 2021-22 e si protrarrà almeno per il successivo triennio, fino al 2024. La vincitrice conquisterà un posto nella fase a gironi dell’Europa League successiva se non si è già qualificata in Champions League tramite il campionato.

Questo il calendario: Primo turno di qualificazione: 8 e 15 luglio; Secondo turno di qualificazione: 22 e 29 luglio; Terzo turno di qualificazione: 5 e 12 agosto; Spareggi: 19 e 26 agosto; Fase a gironi: 16 e 30 settembre, 21 ottobre, 4 e 25 novembre, 9 dicembre; Spareggi per la fase a eliminazione diretta: 17 e 24 febbraio; Ottavi di finale: 10 e 17 marzo; Quarti di finale: 7 e 14 aprile; Semifinali: 28 aprile e 5 maggio; Finale: 25 maggio.

La nuova struttura delle competizioni UEFA per club assicurerà che almeno 34 federazioni nazionali, affiliate all’organizzazione europea, saranno rappresentate nella fase a gironi di una o più competizioni. Infatti ci saranno un minimo di 14 squadre vincitrici dei rispettivi campionati nazionali nella fase a gironi della Champions League, tra 8 e 11 campioni nazionali nella fase a gironi di Europa League, e tra 9 e 12 campioni nazionali nei gironi di Conference League.

La Conference League non avrà impatto alcuno sulla Champions League. Invece la fase a gironi di Europa League si sfoltirà passando da 48 a 32 squadre (otto gironi da quattro). Le 8 vincitrici dei gironi di Europa League si qualificano direttamente ai sedicesimi. Prima degli ottavi di Europa League sono previsti ulteriori spareggi per la fase a eliminazione diretta. Queste gare vedono sfidarsi le otto seconde classificate nei gironi di Europa League alle otto terze classificate nei gironi di Champions League.