15 Aprile 2024
Gran BretagnaTravel

Globe Theatre Londra tappa per chi ama Shakespeare e il teatro

Chi ama Shakespeare e il teatro deve vivere un’esperienza unica a Londra. Si tratta della stagione teatrale al Globe Theatre va da aprile ad ottobre e comprende opere di Shakespeare e dei suoi maggiori contemporanei. L’attuale teatro è una fedele riproduzione di quello di Shakespeare. E si trova a poche centinaia di metri dal luogo in cui sorgeva l’originale. Il Globe è stato ricostruito grazie al lavoro di sensibilizzazione e raccolta fondi a cui per decenni si è dedicato l’attore e regista americano Sam Wanamaker a partire dal 1949. In quella data visitò Londra per la prima volta. Per 23 anni, Wanamaker si adoperò per creare non solo un luogo dove le opere di Shakespeare potessero venire rappresentate nel loro contesto originale. Ma anche un centro di studi shakespeariani e una mostra permanente dedicata al Bardo.

Wanamaker morì nel 1993 e il teatro venne inaugurato tre anni e mezzo dopo, nel giugno 1997, alla presenza della regina Elisabetta II. La ricostruzione del Globe Theatre che oggi vediamo si basa su evidenze documentali e archeologiche, ed è quanto più possibile aderente alla forma che moderni studiosi e artigiani credono di poter attribuire al teatro di Shakespeare. E un edificio poligonale con un diametro di circa 35 metri, con il tetto di paglia, come risulta da campioni ritrovati durante gli scavi archeologici, e un palcoscenico adatto a coinvolgere il pubblico in quanto avveniva sulla scena.

Globe Theatre: età d’oro del teatro inglese

Nel tardo Cinquecento, l’età d’oro del teatro inglese, i teatri venivano considerati immorali e pericolosi dalla chiesa e dai benpensanti. Banditi dalla City, venivano costruiti fuori dalle mura. Ma il loro successo finanziario e l’appoggio di Elisabetta I permisero alle compagnie di attori più note di acquisire successi e rispettabilità. Agli inizi esse usarono taverne, cortili e sale private per le loro rappresentazioni. Ma nel 1576 l’impresario James Burbage fece costruire il primo teatro vero e proprio nel quartiere di Shoreditch. Shakespeare, il più noto attore e scrittore di teatro dell’Inghilterra elisabettiana, giunto a Londra da Stratford-upon-Avon dove era nato, si unì alla troupe intorno al 1580. La compagnia, più tardi conosciuta come i King’s Men, passò di successo in successo per 20 anni.

James Burbage morì nel 1597, proprio alla scadenza della concessione d’uso del terreno su cui il teatro era costruito. Dopo due anni di dispute irrisolte per il rinnovo della concessione, la compagnia prese una decisione drastica. Infatti ottenne in concessione un terreno abbandonato nelle vicinanze del Rose Theatre, a sud del Tamigi, vicino al London Bridge. Quindi demolì il teatro di Shoreditch e ne trasportò il legname da costruzione attraverso il Tamigi, sino al nuovo sito. Per coprire i costi della ricostruzione, i figli di Burbage offrirono ad alcuni membri della compagnia, tra cui Shakespeare, le azioni del nuovo teatro. Le rappresentazioni del Globe iniziarono nel 1599 ed ebbero grande successo per quattordici anni, anche grazie alle opere scritte da Shakespeare.

Nel 1613, durante una rappresentazione dell’Enrico VIII, un cannone usato in scena diede fuoco al tetto di paglia dell’edificio, che venne raso al suolo, ma fu subito ricostruito, finché non venne chiuso, insieme a tutti i teatri d’Inghilterra, durante il governo dei Puritani, nel 1642. Fu demolito nel 1644 per fare posto ad altre costruzioni.