Cracovia: una città ricca di perle, elegante e viva

Cracovia regala al suo visitatore tantissime perle. La seconda città della Polonia, è elegante e viva. Uno dei suoi luoghi simbolo è Rynek Głowny, tra le più belle piazze d’Europa. Piazza Mercato nel 1978 è stata inserita nella lista UNESCO tra i primi 12 monumenti al mondo. La piazza è vivace, luogo di ritrovo per polacchi e turisti.

La Torre del Vecchio Municipio è alta 75 metri. Alla cima della Wieza Ratuszowa si arriva salendo 110 gradini in pietra. Si possono ammirare i macchinari dell’antico orologio della torre e fotografie storiche, che illustrano il passato della città. Nei sotterranei della torre vi erano le carceri della città.

Una delle perle di Cracovia è la Chiesa di San Adalberto, patrono della Polonia. Di piccole dimensioni si trova in un angolo della Piazza del Mercato, proprio dove predicava il santo.

Wawel, il Castello Reale, è un complesso monumentale splendido. Vi si trovano la Cattedrale – con le tombe di re e polacchi illustri -, gli appartamenti di Stato e Reali, Il Tesoro della Corona, le Armerie, la Grotta del Drago.

La fabbrica di Schindler si trova nel quartiere periferico meridionale di Podgorze. Ospita un’esposizione permanente intitolata “Cracovia durante l’occupazione nazista, fra il 1939 e il 1945”. Non è un memoriale di Schindler, ma un’esposizione su Cracovia, che mostra la storia della città, dalla fine del 1939 all’epoca comunista.

Le Miniere di sale di Wieliczka si trovano alla periferia di Cracovia.  Sono molto antiche e raggiungono 327 mt di profondità e presentano una miriade di gallerie e cunicoli. Grodzka Ulica, la via Reale, collega il Rinek al Castello. E’ considerata la via più bella di Cracovia. A metà della strada si trova la Chiesa dei Santi Pietro e Paolo. Questo e molto altro ancora è Cracovia, una città moderna e da scoprire.