Dal 1980 ad oggi: 40 anni di storia del cinema

Cosa ci resterà degli anni ‘80? Un famoso cantante, se lo chiedeva già qualche anno addietro; noi gli rispondiamo: moltissimi incredibili film! In questo articolo troverete titoli, che quest’anno compiono 40 anni, che sono dei veri e propri cult, anche se per diversi motivi.

Iniziamo dai Blues Brothers, che non hanno vinto neanche un premio, ma si possono considerare comunque storia del cinema e della musica; vediamo anche Fame (conosciuto pure come Saranno Famosi), a cui si è ispirata l’omonima serie tv.

Cinema film

Non possiamo non citare titoli del calibro di Shining, un cult del thriller/horror, o La Nebbia e Venerdì 13 e ancora Cannibal Holocaust in cui si sprecano le uccisioni e le morti (per informazioni sui funerali visita il sito Cattolicasanlorenzo.it).

Vediamo anche importanti debutti come quello della regia di Robert Redford con Gente comune o il nostro amato Carlo Verdone con Un sacco bello e la commedia L’aereo più pazzo del mondo.

Poi, citiamo altri due film importanti per il cinema, ovvero, Toro scatenato e la celebre tripletta Scorsese-De Niro-Pesci e Star Wars – L’impero colpisce ancora, il secondo capitolo della saga campione al box office degli USA. Accanto a questi American Gigolò con Richard Gere e Lauren Hutton, La morte in diretta, The Elephant Man, Flash Gordon e Laguna Blu.

Laguna blu

Questo film d’avventura fu diretto da Randal Kleiser e narra di un veliero, il Northumberland, che verso la metà dell’Ottocento, naufraga in pieno oceano. Al disastro sopravvivono unicamente due bambini inglesi di nome Richard (interpretato da Christopher Atkins) ed Emmeline (l’attrice Brooke Shields), oltre all’anziano cuoco di bordo, chiamato Paddy Burton. I naufraghi vengono sospinti dalla corrente marina verso un’isola lussureggiante e tropicale, non registrata nelle mappe. Qui inizia la loro avventura e…chi non ha ancora visto il film dovrà guardarlo per sapere se i giovani verranno ritrovati oppure no!

Altri film degni di nota

Ancora, degni di menzione, vi sono Il piccolo Lord, melodramma della tv; Vestito per uccidere, thriller di Brian De Palma e la bassai brillante commedia Soldato Giulia agli ordini con Goldie Hawn.

Dalla produzione giapponese del 1980, invece, ricordiamo Shōgun – Signore della guerra e anche Shogun il giustiziere; oltre che l’anime amatissimo Doraemon nel paese preistorico.

Vanno ricordati anche gli italianissimi Poliziotto superpiù di Sergio Corbucci; Inferno di Dario Argento e il leggendario re della risata tragicomica italiana: il mitico Fantozzi contro tutti.