22 Giugno 2024
Economia

Viaggi all’estero? Ecco perché scegliere una carta prepagata

Se ami viaggiare, e soprattutto ti piace anche andare all’estero, sicuramente ti sarai chiesto quali possono essere le forme di pagamento più comode e sicure da adottare.

Tra le tante soluzioni disponibili, le carte prepagate stanno velocemente diventando uno dei metodi preferiti, in particolare da chi viaggia spesso e non solo nei confini nazionali.

Per quale motivo stanno diventando così popolari e perché scegliere una carta prepagata per pagare quando si viaggia all’estero? Ecco i principali motivi:

Sicurezza: il primo grande vantaggio delle carte prepagate è che permettono di portare in viaggio una determinata cifra, quella prefissata come budget massimo di spesa. In questo modo, sarai più tranquillo perché saprai che, nel caso di furti o truffe, non potrà esserti sottratto più di quell’importo.

Flessibilità: le principali carte prepagate appartengono ai circuiti MasterCard o Visa, e sono quindi accettate praticamente ovunque. Potrai finalmente dire basta alla preoccupazione di restare senza contanti o che la carta non sia compatibile, ovunque ti trovi. Quasi sempre le carte prepagate possono inoltre essere utilizzate anche come bancomat, quindi per prelevare (anche all’estero, in altre valute): peraltro, le commissioni generalmente sono molto ridotte, se non addirittura nulle.

Versatilità: con una carta prepagata potrai tranquillamente pagare, anche con una valuta differente rispetto all’euro, in qualsiasi parte del mondo e qualsiasi tipo di servizio: hotel, noleggio auto, ristoranti, attrazioni turistiche varie, ecc. Inoltre, la cifra che avrai ricaricato ti sarà anche molto utile per auto-regolarti nelle uscite finanziarie, avendo la certezza che oltre un certo tetto di spesa non potrai andare.

Questi sono i principali vantaggi di scegliere una carta prepagata come metodo principale per i pagamenti durante un viaggio; se vuoi maggiori informazioni su quale scegliere, ti segnaliamo questo approfondimento sulle migliori carte prepagate per viaggiare all’estero.

Vediamo ora quali sono i principali elementi da tenere in considerazione per la scelta.

Come scegliere una carta prepagata per viaggiare

Ecco, brevemente, quali sono gli aspetti importanti da valutare prima di scegliere la carta prepagata più adatta alle tue esigenze:

– Il circuito di pagamento: scegli sempre una carta che sia internazionale e riconosciuta sui principali circuiti, tipo MasterCard, Visa e American Express.

– Il plafond: in base all’utilizzo che intendi farne, verifica che il tetto massimo di ricarica sia sufficiente e adeguato alle tue necessità.

– I costi di emissione e il canone annuo: esistono sul mercato opzioni molto differenti, quindi ci sono carte che non richiedono alcun esborso in denaro né come attivazione, né come canone annuo, mentre ce ne sono altre che, invece, implicano dei costi più o meno importanti. Se i costi variano, è chiaramente possibile che anche i servizi offerti siano differenti: informandoti un pochino, non sarà difficile scegliere la carta più adatta a te. Tieni presente che, talvolta, le carte includono anche altre opzioni interessanti come ad esempio delle coperture assicurative (su spese mediche, bagagli smarriti, voli ritardati, viaggi annullati, ecc.): soprattutto per chi viaggia, possono rappresentare un bel valore aggiunto.

– Le modalità e i costi di ricarica: le carte prepagate possono essere ricaricate in vari modi, ad esempio in contanti recandosi in filiale oppure nei centri autorizzati, presso gli sportelli automatici oppure ancora trasferendo direttamente il denaro a mezzo bonifico, ovviamente se la carta è abilitata in tal senso (cioè collegata ad un iban). Capita spesso, ormai, che quando si decide di aprire un nuovo conto corrente bancario, in abbinamento ci venga offerta una carta prepagata: in tal caso, facilmente il trasferimento di denaro dal conto alla carta risulterà gratuito o prevederà una piccolissima commissione. Esiste anche la possibilità di collegare più carte ad un unico conto, riuscendo così a gestire con facilità (magari attraverso una semplice app) diverse operazioni di trasferimento denaro.

– Le modalità e i costi di prelievo: soprattutto se pensi di utilizzare la carta prepagata all’estero, prima di sceglierla valuta con attenzione come si fa esattamente per prelevare e, soprattutto, quali sono i costi previsti (in particolare le commissioni da pagare se c’è un cambio di valuta).