Il calcio europeo si riorganizza: appuntamento tra maggio e giugno

Il calcio europeo si riorganizza. Almeno ci prova, iniziando con la storica decisione di fare slittare di un anno lo svolgimento degli Europei. La competizione continentale per Nazioni non si svolgerà quindi nell’estate 2020 ma il prossimo anno. Appuntamento pertanto all’estate 2021. Sarebbe dovuta essere un’edizione speciale, itinerante ma in questa fase emeregenziale era impossibile prevedere un regolare svolgimento nei prossimi mesi. Troppi gli interessi in gioco: sponsor, club, agenzie di scommesse sportive, tifosi. Giusto per avere un’idea clicca qui e si può ottenere un quadro di quanti e quali attori si muovano intorno al mondo del pallone.

La Uefa ha deciso di slittare gli Europei al 2021. C’è anche una motivazione molto forte. In questo momento sono fermi i massimi campionati per club nazionali e anche le competizioni continentali. Per dare spazio a questi tornei era necessario guadagnare tempo.

Circolano quindi già le prime iportesi ad iniziare dalla finale di Champions League, che si terrà ad Istanbul. Si presuppone che si giocherà nell’ultima settimana di giugno. L’atto conclusivo sarebbe pertanto sabato 27 giugno. I club europei valutano di tornare a giocare la Champions già a metà aprile. Così, il mese venuto meno a causa dell’emergenza Covid-19, sarebbe recuperato dopo lo slittamento di euro 2020.

Slitta anche la finale di Europa League. L’ultima partita del torneo si giocherà a Danzica, in Polonia. La data scelta dovrebbe essere tre giorni prima rispetto a quella della Champions quindi dovrebbe ricadere su mercoledì 24 giugno.

Fari puntati in casa Juventus

Lo slittamento in avanti dei diversi campionati cambia anche le carte in tavola. I club dovranno riprendere la preparazione a ritmi serrati e farsi trovare pronti, con la possibilità di recuperare giocatori altrimenti indisponibili. Fari puntati sulla Juventus che, secondo i bookmakers, rimane la favorita sia in Serie A sia in Champions.

Dopo avere rivisto in campo Giorgio Chiellini e Douglas Costa, il ritorno più atteso è quello di Sami Khedira, inserito tra i convocati di Juventus-Inter, ma tenuto in panchina da Maurizio Sarri. Lo stop del campionato e delle Coppe, con la conseguente necessità di riatletizzazione per tutta la squadra quando riprenderanno gli allenamenti, dovrebbe permettere al tedesco di riprendersi e presentarsi in splendide condizioni fisiche. Il campione del mondo sarà un uomo importante per Madama nello sprint di una stagione infinita.

L’isolamento al quale è sottoposto, al pari dei suoi compagni in seguito alla positività di Daniele Rugani, non preoccupa Khedira. Il calciatore si mostra sui social nel suo lato “casalingo”. Per la prima volta ha parlato in pubblico in un italiano fluente. Buone notizie per i tifosi bianconeri che, nonostante lo stop forzato, scalpitano per vedere in campo i loro campioni e alzare al cielo trofei importanti.