Casa al mare: come organizzare le pulizie

La casa al mare è molto importante soprattutto per chi vive nelle grandi città che non hanno uno sbocco diretto al mare. Basti pensare a chi abita in Lombardia: a Milano, Monza, Brescia, Bergamo…Deve fare centinaia di chilometri in auto per arrivare al mare o prendere un volo aereo. E poi trovare un alloggio vacanza. Così in tanti negli anni hanno scelto di acquistare una casa al mare. Ma essa comporta diverse spese, soprattutto di manutenzione. Essendo un immobile secondario, la soluzione migliore è affidarsi a ditte qualificate che si occupino di questi aspetti. La maggioranza dei monzesi ad esempio individuano sotto la categoria imprese di pulizie Monza e si affidano ad aziende qualificate come CMZ per tenere pulita la casa al mare.

C’è anche chi sceglie di trascorrere i propri fine settimana al mare. Chi invece trascorre le vacanze in riva al mare. In entrambi i casi l’immobile va pulito da cima a fondo non solo all’esterno, ma anche e soprattutto internamente. Le cose da fare sono tante e a volte complesse. Quindi affidarsi ad un’impresa di pulizia specializzata può essere d’aiuto per risolvere in modo rapido la situazione. In alternativa tocca rimboccarsi le maniche e fare da sé, ma a quel punto la vacanza non è più tale.

Una delle prime azioni da fare è lasciare areare aprendo le finestre e le imposte per fare andare via l’odore di chiuso. Qualche piantina aromatica può aiutare a ricreare una sensazione di fresco. Un nemico visibile è la ragnatela che si può annidare ovunque ma che si può rimuovere facilmente. L’operazione però va fatta con cura altrimenti c’è il rischio di sporcare.

Una pulizia a fondo va fatta ai pavimenti della casa a mare che dovranno essere trattati con i prodotti adeguati e con un detergente profumato che restituisca freschezza e pulito. Per la muffa agli angoli la candeggina per toglierne le tracce ed il conseguente cattivo odore. Questa si forma in particolare nelle zone meno arieggiate ed in quelle più esposte alle intemperie. Per evitarne la formazione in futuro può essere d’aiuto una vernice antimuffa a protezione delle superfici.

Anche gli elettrodomestici necessitano di una pulizia accurata. Il frigorifero chiuso da tempo può emanare odori sgradevoli. Va pulito internamente con lo sgrassatore e un panno pulito inumidito. Lo stesso per piatti e posate inutilizzati da tempo. Queste sono le consegne minime da dare all’impresa di pulizia.

Senza trascurare l’aspirapolvere su divani e poltrone. Questi avranno purtroppo accumulato polvere ovunque, senza dimenticare il televisore. L’anticalcare servirà per eliminare le incrostazioni in particolare in bagno: doccia, lavandino e bidet. Una pulizia accurata, affidata alla giusta impresa, consentirà di godersi la vacanza in un ambiente pulito ed accogliente.