Peter Pan Moat Brae Trust: in Scozia il viaggio nella fantasia

Nello stesso giardino di Dumfries dove Peter Pan è nato dalla fantasia di JM Barrie, oggi sorge un piccolo miracolo. Si tratta del Peter Pan Moat Brae Trust, una terra incantata resa tale da una trasformazione multimilionaria.

L’edificio è stato salvato dalla demolizione. Ora vuole diventare attrazione turistica per il sud della Scozia, grazie alla guida dal Peter Pan Moat Brae Trust al 101 di George Street a Dumfries. A vestire i panni di Trilly è Joanna Lumley, ex attrice e modella ora filantropa che vuole dare ai bambini e i giovani di tutto il mondo la possibilità di godere della magia di questo luogo.

La nuova struttura sorge nello stesso luogo dove il baronetto Sir James Matthew Barrie giocava e andava a scuola da ragazzino. E’ nel giardino dell’Accademia di Dumfries che l’autore “ha visto” per la prima volta Peter Pan. Un amico immaginario diventato poi protagonista del suo massimo capolavoro.

Peter Pan Moat Brae Trust: la trasformazione in National Centre for Children’s Literature and Storytelling

Non poteva che essere il tributo più adatto al Bambino che non voleva crescere. Infatti offrirà ai bambini di ogni età una vasta gamma di servizi tra cui un centro di narrazione e letteratura.

Al piano terra è stato ricreato il mondo ottocentesco di JM Barrie. Al secondo piano si trovano la biblioteca con migliaia di libri per le giovani menti e le sale lettura mentre al terzo c’è la sala giochi interattiva. Il tutto a tema Isola che non c’è, ovviamente, con oggetti di scena e costumi teatrali.

L’investimento è stato consistente. “Siamo stati molto fortunati a raccogliere i milioni di sterline necessari per realizzare questo progetto”, che si può visitare proprio come un museo o vivere quotidianamente come una biblioteca, con l’ingresso a pagamento da 2,5 a 6,5 sterline (da 2,8 a 7,3 euro), gratis per i soci del Trust.