Piccadilly Circus nell’immaginario collettivo significa Londra

Piccadilly Circus è l’affollatissimo incrocio tra i simboli di Londra. Da secoli è un popolare luogo di ritrovo per londinesi e turisti. Piccadilly Circus si trova nel centro del West End, in prossimità di importanti luoghi di interesse, come i teatri di Shaftesbury o strade come Coventry Street e The Haymarket, piene di negozi e locali alla moda.

Al centro della rotonda (sotto c’è l’omonima stazione della metro), si trova la statua che rappresenta l’Angel of Christian Charity. Questa è dedicata al filantropo e paladino delle riforme sociali Lord Shaftesbury. Attorno si possono ammirare gli imponenti edifici che circondano la piazza, tra cui il London Pavillion, divenuto parte del Trocadero Center e il Criterion Theatre.

Merita una visita anche la fontana con il gruppo statuario dedicato agli Horses of Helios, posizionata al limitare tra Piccadilly e Haymarket. Questo è il luogo scelto dai londinesi per darsi appuntamento. Una volta conclusa la visita, da Piccadilly Circus si può raggiungere a piedi Soho, Chinatown, Leicester Square e Trafalgar Square.

Piccadilly Circus deve il suo nome ai picadil (colletti rigidi) che divennero molto di moda nel XVII secolo. Robert Baker, il sarto divenuto abile nella confezione e nella vendita di questi colletti, si arricchì a tal punto che comprò un terreno abbastanza distante da quello che all’epoca era il centro di Londra. Qui fece costruire nel 1626 una enorme casa conosciuta come Piccadilly Hall. Su quel luogo oggi passa la grande arteria Piccadilly.

La statua che si trova al centro della piazza e che rappresenta l’Angelo della Carità Cristiana al tempo della sua inaugurazione, nel 1893, non piacque al pubblico. Ciò convinse lo scultore ad abbandonare prima del tempo la sua carriera artistica. Poi l’angelo è stato spesso scambiato per il dio dell’amore Eros.