Incidente sugli sci sulla pista imbuto di Sauze d’Oulx: morta romana di 9 anni

Una bambina di 9 anni è morta in un incidente sulle piste della Via Lattea. È stata trasportata in ospedale al Regina Margherita in condizioni gravissime dall’elicottero del 118. La bimba, una piccola turista romana, è caduta sugli sci sulla pista “imbuto” di Sauze d’Oulx. E’ rotolata per cinquanta metri finendo fuori pista e ha sbattuto prima su una barriera frangivento e poi per terra e si è procurata un grave trauma toracico che le ha causato un arresto cardiocircolatorio.

I sanitari del 118 hanno rianimato la piccola per 30 minuti prima di poterla trasferire sull’elicottero. Ma i soccorsi sono stati vani. Sul posto dove è avvenuto l’incidente sono arrivati i carabinieri di Oulx che indagano sull’accaduto. E hanno sequestrato il casco e l’abbigliamento della ragazzina. L’inchiesta è coordinata dal pm Valerio Longi.

La bambina di nove anni, di Roma, stava scendendo con il padre quando probabilmente ha perso il controllo degli sci. Dopo una caduta rovinosa è finita fuori pista, scivolando giù per il pendio per circa 50 metri. Così è andata a sbattere contro lo spigolo di una barriera frangivento. Si è procurata un forte trauma toracico che le ha causato un arresto cardiocircolatorio. La piccola indossava regolarmente il casco protettivo. Dopo 30 minuti di tentativi di rianimazione da parte dei sanitari è stata trasportata in elisoccorso all’ospedale Regina Margherita di Torino. Non c’è stato niente da fare. La pista dell’Imbuto collega la cresta al Vallone del Rio Nero.