Valona è frequentata dai turisti provenienti da tutto il mondo

Valona è una ridente cittadina costiera frequentata dai turisti provenienti da tutto il mondo. La città è dotata del secondo porto più importante dell’Albania dopo quello di Durazzo. E’ una località dalla storia piuttosto antica, la cui fondazione risale al VI secolo a.C.. La città aveva l’originario nome di Aulona. Più tardi diventò sede episcopale (VI d.C.) e poi dominio ottomano, sino ad essere sede dell’Assemblea Nazionale per l’indipendenza del Paese nel 1912. La sua storia si può conoscere grazie ai monumenti e ai musei della città.

Valona: cosa vedere

In centro città, nella Piazza della Bandiera, si trova il monumento di Indipendenza eretto in memoria degli sforzi fatti dal popolo albanese per ottenere la libertà dall’impero ottomano. E’ un’opera in bronzo alta 17 metri e progettata da scultori locali.

Da visitare la Moschea Muradie, un edificio realizzato alla metà del XV secolo in perfetto stile sultanesco e usato dai fedeli come luogo di preghiera. L’interno lascia stupiti per la ricchezza di decorazioni che caratterizza la sala delle preghiere, sormontata da un grande minareto in pietra scolpita.

Lungo la Via monumentale di Valona si affacciano costruzioni realizzate per lo più tra il XVIII ed il XIX secolo. Il paesaggio urbano é costituito da case tipiche dell’architettura valonese, realizzate per lo più in pietra bianca. Esse sono caratterizzate da facciate percorse da sottili linee grigie di calce.

Valona e la cultura

Da vedere il Museo di Storia, un edificio a due piani situato nel centro della città. Qui sono conservati oggetti archeologici e storici che vanno dal Medioevo ai giorni nostri. Inoltre il Museo dell’Indipendenza è da mettere nella lista delle cose da vedere a Valona. E’ un edificio costruito nel XIX secolo. Poi è divenuto sede del Governo provvisorio di Valona nel 1912/13. All’interno vi si trovano oggetti risalenti al XIX secolo e reperti storici che raccontano le vicende del popolo nel corso della Rinascita albanese. Affascinante è il Museo Etnografico, dove invece si ha l’opportunità di ammirare oggetti risalenti al XVI/XIX secolo, indumenti caratteristici, costumi e tappeti (qylym).

Valona e le sue spiagge

Le splendide spiagge che circondano Valona attirano qui ogni anno turisti provenienti da tutto il mondo. Nelle immediate vicinanze si trova la spiaggia cittadina, dove ogni estate si svolge il Campionato Nazionale di Beach Volley. La baia è tranquilla seppur molto frequentata, ideale per giovani e meno giovani amanti delle acque limpide e delle strutture ben attrezzate.

Più particolare è la spiaggia di Uji i Ftohte – “Acque Fredde” -, situata poco a sud di Valona e raggiungibile grazie ad un efficiente servizio di bus di linea. Si tratta di una splendida baia lunga circa 2 chilometri, rocciosa e caratterizzata da un panorama suggestivo, per via della presenza di circa quaranta sorgenti sotterranee di acqua fredda, che si formano nell’entroterra o sul fondo del mare per poi riaffiorare lungo la costa.

Caratteristiche sono le spiagge di Radhima e Orikum, a una decina di chilometri di distanza dalla cittadina. Il litorale è fatto di ghiaia bianca ed acque color turchese. Più lontane da Valona, ma molto belle, sono le spiagge di Palase e Dhermi, entrambe caratterizzate da un paesaggio incontaminato e selvaggio, affacciato su distese di sabbia bianca ed acque cristalline.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *