Vacanze ad Amsterdam: l’attrazione del distretto a luci rosse

Quando si sceglie una località per le vacanze si mette in conto il divertimento. C’è chi mette al primo posto solo questo criterio e chi ama gli eccessi. Chi rientra in questa categoria sceglie Amsterdam ed il suo quartiere a luci rosse.

Il distretto a luci rosse

In questa red zone si trova di tutto. Si va dai sexy shop ai musei. Il quartiere a luci rosse non lascia nulla all’immaginazione. C’è chi ama i numeri erotici, ritenendoli indispensabili. C’è chi invece sceglie di vivere tutto dal vivo. La zona a luci rosse più nota al Mondo si chiama Rossebuurt. Qui le donne di diverse nazionalità hanno stanze con finestre a luci rosse. Si trovano anche gruppi di donne che celebrano un addio al nubilato. Gli immancabili turisti intenti a strappare un selfie (anche se è vietato).

L’attrazione turistica principale di Amsterdam

Potrebbe sembrare strano, ma il quartiere a luci rosse è una delle principali attrazioni della città olandese. Agenzie di viaggio, guide turistiche ne parlano con enfasi. Vengono anche proposte vere e proprie visite guidate. Stiamo del resto parlando del mestiere più antico del mondo. Si comprano i biglietti online per le escursioni nel quartiere. Nello specifico si possono acquistare i red light District Pubcrawl e godere della vita notturna con altre persone in cerca di party.

Rossebuurt: una delle zone più antiche e più belle

Strade strette e lunghe. Un’architettura affascinante risalente al quattordicesimo secolo. Il quartiere a luci rosse è uno dei più antichi della città e tra i più affascinanti. Vale davvero la pena di visitarlo. Anche chi non frequenta sexy shop, portali di dating, chiama a numeri erotici, può visitarlo e fare un’esperienza differente.

C’è tanta musica. E in estate ci sono nuovi ristoranti tutti di classe. Si mangia bene e si trascorre una serata in allegria. Red Light District si suddivide in aree. Quella principale è nella zona Walletjes. Si trova tra la Stazione Centrale e Nieuwenmarkt. Gli altri due quadranti sono in Singel (tra la Stazione Centrale e Raadhuistraat) e in Pijp, subito dietro il Rijksmuseum.

La prostituzione

E’ legale ad Amsterdam come in tutta l’Olanda. Si concentra soprattutto nel quartiere a luci rosse, il quale ha goduto di una lunga tradizione di tolleranza. Dall’ottobre del 2000, le prostitute in vetrine sono state autorizzate ad esercitare legalmente la loro attività. Queste vetrine sono un elemento caratteristico dei Paesi Bassi. Utrecht ad esempio ha un proprio RLD sul canale, Rotterdam ha un certo numero di club del sesso o case private. Ma anche piccole città come Groningen e Alkmaar hanno aree a luci rosse.

Nella zona a luci rosse di Amsterdam ci sono anche spettacoli di sesso dal vivo nei teatri come Casa Rosso e il Moulin Rouge. La RLD è sede anche di bar gay e cinema che si possono trovare sulla Warmoesstraat. La zona del quartiere a luci rosse è abbastanza sicura e ben controllata ed è il cuore della movida. Gli hotel sono prenotati da chi vuole vivere l’emozione della vita notturna di Amsterdam.